Kaffeine alla versione 1.0

Persino la pagina del sito di KDE dedicata ai software che devono ancora essere portati alla versione 4 del DE non è ancora stata aggiornata dopo l’annuncio ufficiale, recentissimo: Kaffeine, finalmente, è stato rilasciato in versione stabile, 1.0.

Lo si aspettava da anni, ormai mi ero abituato a usarlo in versione pre-stable uscita il 31 gennaio.

Secondo me il miglior player video per KDE (niente da dire contro VLC, anzi, ma Kaffeine si integra decisamente meglio). Non sono un grande appassionato di player multimediali, ma ho pensato che è più che giusto dare la notizia di questo bel software. KDevelop uscito poche settimane fa ha avuto una risonanza molto ampia, e ritengo che anche Kaffeine meriti pubblicità.

KDE SC 4.5 beta 1

Appena uscita la prima beta della nuova versione della Software Compilation di KDE: la 4.5. Perché ogni volta che esce una nuova versione di KDE (pardon, KDE SC), sento l’irrefrenabile impulso di ricominciare le ricompilazioni giornaliere dall’svn? Perché ogni volta che leggo le novità introdotte penso “Finalmente!”, anche se nei fatti sono già soddisfatto del DE con cui lavoro ogni giorno per molto, molte ore al giorno?

Le novità principali presenti sull’annuncio non sono molte.

Read more of this post

Matlab: pubblicare funzioni

La finestra dell'editor

Abbiamo appena finito di scrivere la nostra funzione che, dati n parametri in input, calcola qualcosa, magari fa qualche grafico e dà m valori in output. Vogliamo ora pubblicare questo file in maniera almeno un po’ professionale, in modo che il codice sia leggibile, i risultati per un dato input chiari e i grafici visibili.

Matlab ci mette a disposizione alcuni strumenti semplici e utili. Dall’editor possiamo scegliere il pulsante publish, accanto al tasto per la stampa per pubblicare in formato html il file con la funzione e gli eventuali risultati.

Se la nostra funzione prende in input alcuni argomenti e non esistono clausole interne per standardizzare gli argomenti non dati, o semplicemente vogliamo che la funzione venga richiamata in un determinato modo, possiamo variare il modo in cui viene richiamata tramite il pulsante Edit Publish Configurations, presente nel menu che si apre selezionando il pulsante citato. Nella finestra che si apre possiamo impostare vari tipi di pubblicazione, diversi output, varie configurazioni di lancio, la directory in cui salvare i file e via dicendo.

Tra li altri possono essere scelti i formati html, pdf e latex; si può scegliere in che formato esportare le immagini, in che modo catturarle, se includere tutto il codice e se evidenziare anche gli eventuali errori. Tutto ciò nella sezione inferiore. Nella sezione superiore, invece si può inserire il codice di lancio della funzione o del file. Nel mio caso, per esempio, carico un file contenente alcune variabili e richiamo la funzione dando alcune di queste variabili in input, richiedendo invece l’output nelle tre variabili ab e c.

La finestra di configurazione

Le configurazioni elencate a sinistra (nel mio una sola) possono essere di pubblicazione (come questa) o di lancio, per la quale ovviamente tutte le opzioni riguardanti la pubblicazione non vengono date. Configurazioni di lancio sono usate quando l’utente richiede il lancio di un file senza richiamare direttamente la funzione da una finestra di comando. Anche queste possono rivelarsi molto utili quando si vuole che l’utente possa eseguire la funzione piuttosto che dargli un rapporto già fatto dei risultati.